The news is by your side.

Coronavirus, Abruzzo in zona arancione con altre 12 regioni: ecco tutti i valori Rt

25

L’Aquila. L’Abruzzo torna in zona arancione da domenica. A comunicarlo, nella giornata di oggi, è stato il presidente Marco Marsilio a seguito del colloquio avuto con Roberto Speranza, ministro della Sanità. Cambiano un po’ in tutta Italia i colori delle regioni, complice l’esponenzialità della curva epidemiologica. Nel giro di 48h saranno 15 le Regioni che passeranno a essere rosse o arancioni, Abruzzo compreso.

L’indice Rt nazionale è di 1,09. I tecnici della Cabina di regia di ministero alla Salute e Istituto superiore di sanità scrivono “questa settimana si mantiene un livello generale di rischio alto di una epidemia non controllata e non gestibile dovuto ad un continuo aumento diffuso della probabilità di trasmissione di SARS-CoV-2 sul territorio nazionale in un contesto in cui l’impatto sui servizi assistenziali è ancora alto nella maggior parte delle Regioni e Province”.

“Siamo in una fase di crescita lieve, senza un’impennata della curva, grazie alle misure adottate”. I primi frutti delle misure adottate stanno dunque arrivando e “l’incremento contenuto vuol dire che in qualche modo si è riusciti a frenare la corsa del virus” aggiunge il direttore della Prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza. In calo anche la mortalità, anche se la diminuzione del umero delle vittime ha subito un rallentamento. Lo stesso per quanto riguarda l’occupazione dei posti letto in terapie intensiva e area medica “che si è un pò fermata, quindi siamo ancora in una fase di stabilità. La probabilità che si possa pero superare la soglia critica, però, riguarda molte regioni ed è opportuno intervenire tempestivamente” spiega il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro.

Questo il valore dell’Rt e del rischio nelle varie Regioni:

Rosse

Lombardia 1,38 – alto

Provincia di Bolzano, 1,4 – alto

Sicilia 1,14 – alto

Arancioni


Abruzzo 1,11 – moderato con rischio di progressione
Calabria 0,96 – alto

Emilia-Romagna 1,13 – alto

Lazio 1,07 – alto

Liguria 1,1 – moderato

Marche 0,87 – alto

Piemonte 1,1 – alto

Puglia 1,14 – alto

Umbria 1,21 – alto

Val d’Aosta 1,01 – moderato

Veneto 0,95 – moderato

Gialle

Basilicata 0,96 – moderato

Campania 0,91 – moderato

Molise 0,46 – moderato ad alto rischio di progressione

Provincia di Trento 0,95 – moderato ad alto rischio di progressione

Sardegna 0,92 – moderato

Toscana 0,96 – moderato ad alto rischio di progressione

Articoli più letti

Ultimi articoli