The news is by your side.

Coronavirus, a Lanciano parte lo screening di massa. Subito dopo sarà la volta di Chieti

49

Lanciano. Si terrà a Lanciano nei prossimi due fine settimane, 30-31 gennaio e 6-7 febbraio, il primo vero primo test della provincia di Chieti per screening di massa covid 19 gratuito; poi seguirà Chieti. A Lanciano si cercherà di arrivare a 14 mila persone per il test antigenico rapido che si terranno in 4 postazioni, i Pala Masciangelo e Palazzetto dello Sport di via Rosato, Lancianofiera e foyer del teatro Fenaroli, dove è consigliato recarsi in base al numero dei seggi elettorali. I punti sono stati individuati dal Centro Operativo Comunale e gli orari delle postazioni sono 8.30 -13.30 e 14.30 – 19.30. Allo screening sono invitati tutti i cittadini di età superiore ai 6 anni; oltre ai residenti e ai domiciliati a Lanciano, potranno partecipare anche coloro che raggiungono Lanciano quotidianamente per motivi lavorativi o di altro genere.

Non è necessaria la prenotazione, il test è gratuito e non si deve chiedere impegnativa al medico di famiglia. Nei giorni feriali si stanno allestendo screening anche per le sole scuole superiori. Lanciano è tra i 7 comuni provinciali a più alto rischio. Lo screening è stato disposto a livello provinciale dalla Asl Lanciano -Vasto – Chieti. Oggi alla presentazione erano presenti il sindaco Mario Pupillo, che è anche presidente della Provincia, dal manager Thomas Schael e dalla direttrice del distretto sanitario Asl di Lanciano Manola Rosato.

“Il Comune di Lanciano – dice Pupillo – ha fatto uno sforzo importante per accogliere la richiesta di aiuto e collaborazione della Asl e della Prefettura nello svolgimento del test di massa, consapevole dell’importanza di questa attività di screening a favore della popolazione. L’obiettivo posto dalla Asl di oltre 14mila da testare è molto ambizioso, ma sono sicuro che con la collaborazione di tutti Lanciano riuscirà a rispondere a questo appello che consentirà di tracciare una larga fetta di popolazione e individuare gli eventuali positivi asintomatici. Tra i tanti volontari necessari, anch’io parteciperò come medico a riposo”.

Schael ha aggiunto: ” L’obiettivo in provincia è raggiunge il 30% della popolazione positiva. Lanciano e Chieti sono i due luoghi più complessi. Lo screening di massa è poi propedeutica per la vaccinazione anti covid”. Infine il 118 garantirà per la prima volta 100 tamponi molecolari immediati.

Articoli più letti

Ultimi articoli