The news is by your side.

Controlli antidroga sul territorio: la polizia stradale arresta due spacciatori

1

Giulianova. Il 24 aprile scorso, verso le ore 18.30,  in località Selva Piana di Mosciano S.Angelo, Agenti del Distaccamento di Polizia Stradale di Giulianova fermavano per un controllo un veicolo con alla guida D.V., trentottenne di Castellalto. Durante il controllo lo stesso mostrava evidenti segni di insofferenza e nervosismo: per tale motivo veniva sottoposto a perquisizione personale e veicolare al fine di ricercare sostanza stupefacente, con esito negativo. Tuttavia, visto il perdurare dell’atteggiamento “sospetto e particolarmente agitato”, la perquisizione veniva estesa all’abitazione dell’uomo dove veniva  rinvenuto, all’interno della scocca in plastica del motore del condizionatore ubicato all’esterno di un balcone della mansarda, un involucro in cellophane termo sigillato con nastro adesivo di colore marrone, contenente sostanza stupefacente pietrificata risultata essere “cocaina”, per un peso di 46 grammi. Veniva rinvenuto anche un bilancino di precisione digitale privo di marca e fortemente intriso di polvere di cocaina. D.V. è stato così, tratto in arresto per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e sottoposto agli arresti domiciliari.

Ieri, a in Giulianova, una pattuglia del Distaccamento di Polizia Stradale di Giulianova, ha proceduto al controllo di V.T.: lo stesso si aggirava a velocità ridottissima in sella ad una bicicletta, su detta via. Poco dopo veniva avvicinato da un’autovettura con a bordo due persone e l’uomo veniva notato avvicinarsi  allo sportello lato guidatore, ricevere un involucro di cellophane di colore bianco e occultarlo velocemente nella tasca dei pantaloni. Gli Agenti bloccavano il V.T. e gli occupanti del veicolo e procedevano al controllo. Alla guida risultava essere B.M.F. che, sottoposto ad ispezione e perquisizione personale  riferiva che la dose di  stupefacente rinvenuto era stata venduta al prezzo di euro 5,00. L’attività di indagine veniva estesa al domicilio di B.M.F.,  sito in Cologna Spiaggia e consentiva di rinvenire un bilancino digitale privo di batterie ed un coltello in ferro a chiusura manuale con lama fortemente intrisa di  “eroina”. L’uomo pertanto, di anni 49, veniva tratto in arresto e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

 

Articoli più letti

Ultimi articoli