The news is by your side.

Conferenza Pd Abruzzo su legge di stabilità: opportunità e misure per l’Abruzzo

6

Pescara. Questa mattina, presso la sede regionale del PD Abruzzo a Pescara, si è tenuta la conferenza stampa sulla legge di stabilità 2016. Hanno partecipato i Parlamentari PD Abruzzo e Marco Rapino, Segretario Regionale dei dem abruzzesi. img1La conferenza è stata aperta dall’intervento del Segretario il quale ha affermato: “Si tratta di una legge fondamentale che, in linea generale, ha introdotto importanti risorse per le imprese e l’occupazione, per la sicurezza e la cultura, per il welfare e la lotta alla povertà. Una manovra espansiva che pone al primo posto crescita e sviluppo, e al centro dell’attività le famiglie e chi ne ha più bisogno attraverso una diminuzione concreta delle tasse e incentivi alle imprese per l’acquisto di macchinari e beni strumentali. Diversi gli interventi messi in campo a partire dallo stanziamento di due miliardi di euro: uno per la sicurezza e uno per cultura ed educazione; dalle risorse a disposizione per l’assunzione di ricercatori universitari alla conferma dell’art bonus e del tax credit, fino alla predisposizione di nuovi finanziamenti a favore dei musei e di un piano per il recupero e la valorizzazione per siti di eccezionale valore turistico. Misure e azioni che puntano ad una definitiva ripresa dell’economia del nostro Paese e ad un suo ritorno verso standard più efficienti. In relazione al nostro territorio una nota a parte per il risultato raggiunto sulla questione Ombrina e il ripristino del limite delle 12 miglia per l’estrazione degli idrocarburi.” A seguire tutti i parlamentari del PD Abruzzo hanno illustrato i propri interventi nella legge di stabilità e i risultati ottenuti. Una serie di emendamenti e ordini del giorno su ambiente, sostegno al microcredito, tutele per i fondi a disposizione dei comuni dei crateri e delle popolazioni colpite dagli eventi calamitosi. Misure a favore della sanità e dei servizi ai malati ed emendamenti relativi alle province che non saranno costrette ad interrompere i servizi ai cittadini e al territorio.

 

Articoli più letti

Ultimi articoli