The news is by your side.

Conclusa la 3 giorni di finali del Campionato Italiano di Tiro, ottimi risultati per i 15 tiratori abruzzesi

8

L’Aquila. Si è conclusa il 12 Ottobre la 3 giorni di finali del Campionato Italiano di Tiro IDPA (International Defensive Pistol Association). Il campo di tiro di Rocca Massima, immerso nelle splendide colline laziali, ha ospitato l’evento magistralmente gestito da Antonio di Costanzo e dalla sua organizzazione.  Mai come quest’anno il National ha richiamato un così alto numero di tiratori. Ben 250 atleti si sono radunati nella struttura dell’ATTS per affrontare i 12 eserci di gara validi per il titolo di Campione d’Italia. Raggiungere un così alto numero di tiratori è stata la conferma che l’IDPA è ormai l’associazione nazionale di tiro sportivo difensivo più seguita in Italia. Molto alta la presenza di atleti stranieri con tiratori provenienti da Austria, Germania, Romania, Lituania e Finlandia a dimostrazione di quanto, in Europa, venga tenuto in considerazione il livello organizzativo e tecnico degli italiani. Gli scenari di gara, molto veloci e tecnici, hanno fatto selezione tra i tiratori che hanno pagato ogni minima distrazione. Rimanere lucidi per tutti i 12 scenari è stato per tutti molto difficile ed abbiamo assistito a perdite di concentrazione anche di tiratori molto esperti. Bellissime le realizzazioni scenografiche degli esercizi che hanno visto riprodotti ponti, autobus e persino un “cimitero”. La compagine abruzzese, composta  da 15 tiratori in rappresentanza di tutte le nostre quattro province, ha onorato l’evento regalando all’abruzzo il primo posto nella categoria più ambita quella dei MASTER Stock Service Pistol grazie all’aquilano Luca Fiamma. Ottima la gara del teramano Valerio Ferri che ha dovuto cedere l’ultimo giorno e per soli 2” secondi il primo posto nella categoria Sharpshooter. Da segnalare anche l’ottima prestazione dei pescaresi Massimo Di Francesco e Cesare Ceneri ottimi secondo e terzo, rispettivamente, tra i Novice. Competizione regolare per l’altro master abruzzese Giuseppe Mancini che però non è riuscito ad andare oltre il 5° posto nella divisione SSP. Buona gara, anche se un po’ sfortunata, per il rosetano Casto Sulpizii e l’aquilano Simplicio Ciminelli rispettivamente 10° ESP Sharpshooter e 16° SSP Expert. Da segnalare i risultati degli altri atleti: Oltjon Dervishay (7° SSP-SS), Fusilli Riccardo (4° SSP-MM), Massacesi Giovanni (6° SSP-SS), Mannello Massimiliano (24° SSP-MM), Buccella Filippo (19° SSP-EX),  Bellono Mario (33° SSP-SS), Volpe Luca (12° SSP-MM) e Tascione Moreno (29° SSP-SS). Per Luca Fiamma, Valerio Ferri e Simplicio Ciminelli non è ancora arrivato il momento di riposarsi; hanno infatti ricevuto l’invito a partecipare ai prossimi Campionati del Mondo che si terranno in Porto Rico dal prossimo 22 Marzo 2015. Chissà quali altre soddisfazioni potranno regalare all’Abruzzo ed all’Italia?

Articoli più letti

Ultimi articoli