The news is by your side.

Comune e Banca del Fucino stringono un patto per aiutare le attività di Avezzano a ripartire

61

Avezzano. “Credito per le aziende di Avezzano”è la misura studiata dal Comune di Avezzano e dalla Banca del Fucino per sostenere le aziende messe in ginocchio dall’emergenza coronavirus. Un’intesa tra l’amministrazione comunale e lo storico istituto di credito messa in piedi per concedere finanziamenti agli imprenditori del territorio a tassi bassissimi.

L’iniziativa, che sarà poi illustrata nel dettaglio tramite le associazioni di categoria agli imprenditori della città, è stata presentata ieri nella sala consiliare del Comune di Avezzano alla presenza del sindaco Di Pangrazio e dei consiglieri Mercogliano e Silvagni, dei vertici di Banca del Fucino, in presenza e collegati da remoto, e dai rappresentanti di Confcommercio, Confesercenti, Cna e Confartigianato.

“Credo che mai come in questo periodo sia fondamentale lavorare insieme”, ha commentato il sindaco Gianni Di Pangrazio, “e noi amministratori, insieme alla Banca del Fucino e alle associazioni di categoria con le quali ci interfacciamo quotidianamente vogliamo aiutare le tante realtà locali a rialzarsi e a ripartire”.

Grazie alla convenzione saranno facilitati gli accessi al credito, sostenute le imprese e finanziati gli investimenti da 10 a 100mila euro con il sostegno una tantum da parte del Comune che contribuirà, insieme all’aiuto concreto della Banca, alla riduzione del tasso di interesse.

“La nostra è una Banca storica del territorio”, ha precisato il direttore della filiale di Avezzano, Luigi Seri, accompagnato dai responsabili Maurizio Montagliani e Stefania Cerqua, “per questo abbiamo deciso di fare la nostra parte in questo momento particolare sostenendo le tante aziende in difficoltà”.

Alla presentazione della convenzione per le attività produttive della città ha partecipato anche il vice direttore generale di Banca del Fucino, Giacomo Vitale, connesso da remoto, che ha ringraziato l’amministrazione comunale per l’iniziativa intrapresa insieme e ha ribadito l’importante “della compartecipazione e della lavoro unanime”, nonchè la presenza dell’istituto di credito sul territorio.

I consiglieri Lucio Mercogliano e Carmine Silvagni, che si sono occupati dal punto di vista tecnico della convenzione, hanno invece ribadito la validità del progetto che darà “risposte concrete alle tante attività in difficoltà per fare in modo che possa iniziare il loro rilancio grazie a dei finanziamenti quasi a tasso zero”.

Articoli più letti

Ultimi articoli