The news is by your side.

Clima incandescente a Chieti a pochi giorni dal ballottaggio. Scintille tra Di Primio e Di Paolo

1

Chieti. Mancano solo quattro giorni al ballottaggio che incoronerà il primo cittadino ed il clima a Chieti si fa incandescente. Scintille tra il sindaco uscente Umberto Di Primio ed il suo ex vice sindaco Bruno Di Paolo che sosterrà il candidato del centrosinistra Luigi Febo. Lo scontro si gioca tra dichiarazioni alla stampa ma anche post su Facebook e denunce penali. 1227506-elezioniLa maretta dei mesi scorsi, le incomprensioni politiche e anche personali, tengono banco da giorno raggiungendo sempre vette più alte. Di Paolo ha detto che non poteva proprio candidarsi con Di Primio, visti i suoi guai giudiziari, ma Di Primio ribatte di non volersi apparentare con uno che ha “dovuto cacciare dalla Giunta vista la sua inesistente, inconsistente, impercettibile, inutile ed avvolte dannosa attività amministrativa fatta di vuoti slogan e di tracotante inefficienza”. Così Di Paolo dalle parole è passato ai fatti recandosi dai carabinieri a denunciare Di Primio per diffamazione, mentre quest’ultimo ha pubblicato su Facebook un documento del 2005 consigliando all’avversario di denunciarsi da solo. Il documento riguarderebbe la nomina della moglie di Di Paolo nel cda del consorzio industriale quando lo stesso era consigliere regionale. Di Paolo tuttavia ribatte che la firma in calce alla nomina non era sua. Chissà cos’altro accadrà tra i due a quella che ha tutta l’aria di una vigilia infuocata.

 

 

Articoli più letti

Ultimi articoli