The news is by your side.

Città Sant’Angelo, targhe per gli operatori sanitari e i volontari in prima linea contro il Covid

17

Città Sant’Angelo. Targhe per gli operatori sanitari e i volontari in prima linea durante l’emergenza Covid. Il Comune di Città Sant’Angelo ha voluto rendere omaggio a tutti gli operatori sanitari e ai volontari che hanno reso possibile lo screening di massa nel paese angolano. In una cerimonia ristretta svoltasi stamattina nel teatro comunale, alla presenza di tutto il consiglio comunale, il sindaco e tutta l’amministrazione, sono stati premiati 20 operatori, tra medici, infermieri e biologi e alle associazioni di volontariato, Croce Angolana, Modavi Protezione Civile e Alpini.

“La consegna delle targhe è solo un minuscolo gesto di riconoscimento per delle grandi persone” spiega il sindaco Matteo Perazzetti. “Tutti hanno immediatamente risposto fattivamente al nostro appello, facendo di Città Sant’Angelo un punto di riferimento per organizzazione ed efficienza, in tutta la Regione. Oltre agli operatori sanitari, ringrazio dal profondo del mio cuore, i volontari della Croce Angolana, la Protezione Civile Modavi e il Gruppo Alpini. Siamo un meccanismo perfettamente funzionante e questo ha reso possibile ogni cosa”.

Ecco i medici, infermieri e biologi premiati: Enrico Lanciotti; Giorgio Cappello; Stefania Erriu; Enrica Colagrande; Giulia Di Cosimo; Cecilia Bellini; Antonino Leone; Bruno Rainaldi; Matteo Guarnieri; Emidio Perazzetti; Maurizio Valloreo; Francesca D’Ettorre; Stefania Salzetta; Teresa Cotellucci; Elena Esposito; Angela Rufo; Doris Tina; Cinzia Di Pompeo; Francesco Calisi; Andrea Verzella.

Per le associazioni di volontariato, sono stati premiati: Carla Leone, in rappresentanza di tutta la Croce Angolana; Donato Schiavone, in rappresentanza di tutta la Protezione Civile Modavi Città Sant’Angelo; Luigi Di Pompeo, in rappresentanza del Gruppo Alpini di Città Sant’Angelo.

Un ringraziamento anche a Danilo Florindi, per il supporto tecnico e informatico e alla polizia municipale e al comandante Luca Marzuoli, in rappresentanza di tutto il corpo di polizia.

Articoli più letti

Ultimi articoli