The news is by your side.

Caos su A14, Testa (FdI) replica al Pd: becera critica politica, strumentalizzazioni delle situazioni critiche

"Il presidente Marsilio aveva già messo in allerta i ministri e la società delle autostrade"

15

Pescara. “Ancora una volta il Pd non perde occasione per fare becera critica politica, approfittando questa volta dei disagi determinatisi sull’autostrada A14.  Il presidente Marsilio aveva già messo in allerta i ministri e la società per le autostrade per scongiurare quanto, inevitabilmente, è poi accaduto. L’argomento è stato trattato anche in sede di Consiglio regionale, in occasione dell’altra annosa questione del caro pedaggi, altro che “gravissimo silenzio di Marsilio” denunciato dal consigliere Silvio Paolucci”. Così il capogruppo in Consiglio regionale di Fratelli d’Italia, Guerino Testa, replica all’attacco in massa che gli esponenti del Pd, da D’Alfonso a Pezzopane, passando per Paolucci.

“Hanno sferrato al governo regionale come se le origini del caos autostradale derivassero da una nostra mal gestione. Tengo invece a ricordare”, sottolinea il consigliere del partito di Giorgia Meloni, “come il presidente Marsilio sia stato il primo a parlare della necessità di dotare della terza corsia il tratto abruzzese dell’A14.  Invece di rivolgersi al loro ministro di riferimento il Pd attacca, invece di avere un atteggiamento più propositivo, il Pd attacca , il loro unico modus operandi, ormai consolidato, è questo: strumentalizzare anche le situazioni più critiche ed emergenziali. Sappiano, i rappresentanti del partito democratico”, precisa, “che Marsilio è costantemente a lavoro sui Tavoli romani sulla problematica che sta mettendo in ginocchio milioni di automobilisti. Secondo le buone prassi istituzionali”, conclude Testa, “il presidente  è in queste ore in continuo contatto con il ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Paola De Micheli”. 

Articoli più letti

Ultimi articoli