The news is by your side.

Canti natalizi nel mercato di Campagna Amica di Chieti tra cesti di prodotti tipici Made in Italy

49

Chieti. Canti natalizi tradizionali nel mercato di Campagna Amica di Chieti questa mattina in occasione dell’ultima domenica prima del Santo Natale.

Un modo diverso per spingere gli ultimi acquisti prima delle feste privilegiando il made in Italy e le produzioni locali. Così alle 10 in punto, il coro femminile Laroma di Casoli ha fatto tappa al mercato di via Arniense tra i banconi straripanti di prodotti tipici freschi e trasformati e i cesti a chilometro zero, preparati dagli agricoltori secondo l’antica usanza contadina diventata ormai un appuntamento fisso per i cadeaux natalizi. Applausi e battute con i produttori e gli immancabili selfie per ricordare che i mercati di Campagna amica sono luoghi di convivialità, cultura e socialità diffusa.

“Un trend che si sta affermando è la preferenza accordata ai prodotti made in Italy anche per sostenere l’economia locale”, ha dichiarato Coldiretti Abruzzo, “Accanto ai tradizionali luoghi di acquisto dei cibi delle feste, un crescente successo viene così rilevato per i mercati degli agricoltori di Campagna Amica che per le festività si trasformano in veri e propri luoghi di convivialità e di socialità in cui i consumatori non solo acquistano ma in cui ritrovano i sapori e saperi di una volta.  L’omaggio dei cesti enogastronomici è un trend molto diffuso negli ultimi anni si è affermata la ricerca minuziosa di formaggi, salumi, conserve del contadino, paste di grani italiani antichi, carne e vini autoctoni dietro ai quali si nasconde una storia da raccontare sulla tavole della festa dove sempre più spesso si parla di origine della materia prima, di stagionatura, invecchiamento o recupero di varietà a rischio di estinzione da valorizzare in cucina. A livello generale è da segnalare la preferenza accordata all’acquisto di prodotti Made in Italy anche per aiutare l’economia nazionale e garantire maggiori opportunità di lavoro a sostegno della ripresa”.

Articoli più letti

Ultimi articoli