The news is by your side.

Camionista altera il cronotachigrafo, fermato sulla A14 per un controllo di routine viene tradito dall’agitazione

6

Chieti. Viaggiava sulla A 14 con un dispositivo che alterava i tempi di guida e di riposo. Il camionista e’ stato bloccato dalla Polizia stradale di Chieti, all’altezza di Torino di Sagro (CH), che in questi giorni ha intensificato i controlli sul trasporto professionale di merci al fine di garantire una maggiore sicurezza stradale, specie nei periodi degli esodi estivi. La pattuglia, accortasi dell’eccessivo stato di stanchezza del camionista nonche’ di un notevole stato di agitazione, ha avviato controlli approfonditi sul cronotachigrafo installato sul mezzo riscontrando che, nonostante il mezzo al momento dell’alt fosse in movimento, dalla lettura del tachigrafo lo stesso risultava a riposo. L’autista, un 25enne di origini albanesi ma residente nella provincia di Brindisi, ha confessato di aver acquistato un dispositivo elettronico che consentiva di alterare la funzionalita’ del tachigrafo e di guidare, cosi’, per ore ingannando eventuali controlli. Pesantissime le sanzioni a cui il camionista andra’ incontro: multa di circa 2 mila euro e sospensione della patente di guida fino a 3 mesi. L’uomo e’ stato inoltre denunciato per la rimozione ed omissione dolosa di cautela contro gli infortuni sul lavoro. Da inizio anno oltre 400 sono state le sanzioni inflitte agli autotrasportatori che non rispettavano i tempi di guida e di riposo imposti dalla legge o che, in maniera fraudolenta, cercano di alterare i dispositivi.

Articoli più letti

Ultimi articoli