The news is by your side.

Basket, sbancata la Virtus Aprilia: le Panthers si prendono la vetta della classifica

111
Roseto. Le Braderm Panthers Roseto superano il fondamentale e importate esame di Aprilia, imponendosi per 48-58 sul campo della Virtus: due punti che valgono il primo posto solitario in classifica, e che pesano anche e soprattutto per il modo in cui sono arrivati. Soffrendo, lottando, restando sempre lì con la testa e aspettando il solito devastante break spaccapartita che è ormai diventato un marchio di fabbrica.
Il pregara è singolare, con le nostre Pantere costrette a cambiarsi fuori dal palasport non potendo utilizzare spogliatoi e docce (di questo erano state avvisate, secondo il gruppo sportivo), e con Aprilia in campo per il riscaldamento dalle 16:40 mentre alle nostre ragazze è stato di fatto impedito l’accesso fino alle 17:00 (di questo non erano state avvisate, invece, sempre secondo il gruppo sportivo).
La partenza è tutta di marca pontina: Innocenzi e Bovenzi si infiammano subito costringendo coach Ghilardi a fermare la partita dopo 50 secondi, ma il canovaccio non cambia. Roseto segna pochissimo, mai da fuori, perde tanti palloni e soffre l’aggressività difensiva della Virtus, che chiude il primo periodo avanti con il punteggio di 16-9.
Le Panthers non si lasciano però prendere dal panico, nonostante nel secondo periodo il canestro continui a sembrare stregato: a metà del parziale Roseto è sotto il punto al minuto di media (14 in 15′), ma stringendo le maglie nella sua metà-campo resta viva, a contatto nel punteggio. E a un certo punto la partita cambia: Aprilia sbaglia un paio di triple per andare avanti in doppia cifra, e Lucente rompe finalmente il sortilegio con una bomba direttamente dalla rimessa che dà il via al break decisivo.
Come spesso accaduto quest’anno, per Roseto una tripla tira l’altra: quelle di Filippi e Servadio, assieme alla solita preziosissima Garcia Leon vicino a canestro, valgono il sorpasso all’intervallo lungo (25-27). Per come si era messa, un affarone. E non finisce qui: è Roseto a rientrare meglio anche nel terzo quarto, colpendo ancora da fuori con Staseliene e Filippi, e arrivando in doppia cifra di vantaggio. Sbaragliando le avversarie.
Perché se da un lato si è sbloccato l’attacco, dall’altro è tornato a essere impenetrabile il muro difensivo: la Virtus, che prova a rientrare fino al -4, viene limitata a 46 punti totali sul suo parquet (un terzo dei quali segnati nel primo periodo). E la chiave sta probabilmente lì: Aprilia non molla fino all’ultimo secondo, ma le Braderm Panthers tengono salde le mani sulla partita e tornano a Roseto con due punti pesantissimi. Il cammino però è ancora molto lungo: sabato prossimo al PalaMaggetti c’è da chiudere imbattute il girone d’andata, contro il Basket Roma, alle ore 20:00.
Punteggio definitivo, Virtus Aprilia-Braderm Panthers Roseto 48-58 (16-9; 25-27; 37-45):
APRILIA: Orazi 4, Ranieri 2, Bovenzi 7, Triveri 9, Rubinetti 9, Innocenzi 13, Capobianchi, Puleo 2, Ricciutelli, Melchionna, Ascani, Ilari 2. Coach: Rubinetti.
ROSETO: Marini, Filippi 13, Servadio 7, Staseliene 6, Rospo, Lucente 9, Garcia Leon 15, Azzola, Schena ne, Lunadei 4, De Vettor 4, Montelpare. Coach: Ghilardi.

Articoli più letti

Ultimi articoli