The news is by your side.

Banda della Play Station finisce in manette, messi a segno colpi per 10 mila euro

2

San Vito Chietino. Furti a ripetizione di materiale informatico nei centri commerciali delle province di Chieti e Pescara. I carabinieri di Lanciano ed Ortona hanno arrestato una donna di Castel Frentano (Chieti) e due uomini di Lanciano per furto aggravato in diversi ipermercati ed esercizi commerciali di Lanciano, Pescara, Ortona e San Giovanni Teatino. I tre sono accusati dalla Procura di Lanciano, che ha condotto le indagini, di aver dato vita ad una veraNew console wars begin with launches of Playstation 4, Xbox One e propria associazione per delinquere finalizzata a commettere una serie indeterminata di reati contro il patrimonio in territorio abruzzese, dopo aver fissato la loro base logistica e organizzativa nella citta’ frentana. La donna, 26 anni pregiudicata, e i due uomini, 24 e 35 anni, uno incensurato e l’altro pregiudicato per reati contro il patrimonio, sono stati fermati sulla Statale 16 mentre transitavano a bordo di una Fiat Idea nei pressi della marina di San Vito Chietino. All’ interno dell’auto e’ stata trovata una consolle Play Station 4 risultata rubata poco prima nell’ ipermercato Auchan di Pescara. Le successive perquisizioni effettuate nelle loro abitazioni hanno consentito di trovare merce di illecita provenienza, prevalentemente apparecchiature elettroniche, del valore di circa 10 mila euro. Secondo gli inquirenti, nei giorni precedenti i tre avevano messo a segno altri furti in alcuni negozi di Lanciano, Pescara, Ortona e San Giovanni Teatino. Gli arresti sono stati convalidati dal gip di Lanciano.

Articoli più letti

Ultimi articoli