The news is by your side.

Azzannato da un pitbull mentre difende il suo cagnolino, salvato dalle Vigilesse

11

Spoltore. cane pitbullPer difendere il suo cagnolino dall’aggressione di un gruppo di sei cani, usciti da un’area recintata, è stato azzannato da un pitbull; il provvidenziale intervento di due agenti della Polizia municipale ha consentito di evitare il peggio. L’episodio è avvenuto ieri a Spoltore, in località Santa Teresa; un 57enne del posto è finito in ospedale per profonde ferite ad una gamba; il cagnolino è ferito ma salvo. L’uomo ieri mattina era a passeggio con il suo animale, quando è stato accerchiato da un gruppo di cani, pastori tedeschi e pitbull. Proprio uno di quest’ultimi, ha iniziato ad aggredire e mordere il cagnolino e quando il proprietario ha provato ad allontanarlo se l’è presa con lui, azzannandolo ad una gamba, senza mollare la presa. Due agenti della Polizia locale che passavano in zona, visto quanto stava accadendo, sono subito intervenuti. Una vigilessa ha anche caricato la pistola ma, prima che potesse sparare, i cani si sono allontanati. I tre si sono rifugiati in macchina e l’uomo è stato accompagnato in pronto soccorso; è stato giudicato guaribile in 21 giorni. Sono in corso ulteriori accertamenti da parte della Polizia locale di Spoltore, agli ordini del comandante Panfilo D’Orazio, e nel pomeriggio è stato effettuato un sopralluogo da parte del servizio Veterinario della Asl, per risalire ai proprietari dei cani e per gli eventuali provvedimenti del caso. Il 57enne ha inviato un messaggio al sindaco, Luciano Di Lorito, per sottolineare l'”intervento encomiabile” delle due vigilesse che lo hanno salvato. Il proprietario dei sei cani è stato individuato: si tratta del titolare di un centro specializzato in demolizioni auto. Gli animali si trovavano all’interno della struttura recintata e ieri sono riusciti ad uscire al passaggio dell’uomo che camminava con il suo cagnolino. È stato sanzionato per la mancanza del microchip sui sei cani e per omessa custodia degli animali. Verifiche sono in corso anche per accertare che il proprietario abbia i requisiti soggettivi per il possesso di quegli esemplari, pastori tedeschi e pitbull. Dopo il sopralluogo odierno, cui ha preso parte anche la Polizia locale, il servizio Veterinario della Asl tornerà nella struttura per il controllo sanitario degli animali.

Articoli più letti

Ultimi articoli