The news is by your side.

Arrivano in città 19 colonnine di ricarica per veicoli elettrici, ecco dove saranno posizionate

46

Pescara. Siglato un protocollo d’intesa fra il Comune di Pescara e la società Enel X, l’Unità del Gruppo Enel dedicata allo sviluppo di prodotti innovativi e soluzioni digitali, che prevede l’installazione di 19 colonnine di ricarica per veicoli elettrici nel territorio comunale, al fine di incentivare la mobilità sostenibile cittadina e favorire la creazione di percorsi turistici a zero emissioni. Il progetto, presentato dall’Amministrazione stamattina a Palazzo di Città insieme ai rappresentanti di Enel X Fabio Ugolini, responsabile polo vendite area centro Enel X, Ignazio Cordella e Luca Ferroni dello staff Enel X che segue il progetto, prevede la realizzazione e la gestione di una rete di ricarica elettrica in ambito urbano attraverso 19 colonnine e due Juice Pole Station, i lampioni pubblici hi-tech che, oltre alla più tradizionale funzione di illuminazione, permetteranno di fare anche il “pieno” dell’auto, ospitando anch’essi due centraline di ricarica ognuno.

 “Abbiamo lavorato congiuntamente con il settore mobilità per studiare le localizzazioni migliori per il servizio – sottolinea Luca Ferroni, che ha seguito il progetto per Enel X – Il modello prevede infrastrutture di ricarica di qualunque tipologia di cliente. Il nostro modello è operativo, è gestibile con una App che soppianterà le vecchie tessere la ricarica, attivandosi già avvicinandosi alla colonnina, con la possibilità di prenotare la ricarica. Molto importante è anche il bilanciamento delle reti e per questo abbiamo studiato un piano per identificare le aree dove collocare le colonnine. Si tratta di una classica infrastruttura che include una ricarica per kilowat mono fase e trifase dove collegare auto, motocicli e cicli elettrici. Il piano copre le zone più sensibili della città. Una struttura sarà in viale Primo Vere con un’area di sosta libera per agevolare l’accesso e la disponibilità dei servizi, poi via Luigi Polacchi, via Luisa D’Annunzio zona Aurum, via Falcone e Borsellino, Lungomare Colombo all’altezza della Meridiana, via Italica zona stazione Porta Nuova, via Cetteo Ciglia nel parcheggio, via Lago di Capestrano nell’area di accesso della Tiburtina, via Marco Polo, Torri Camuzzi, parcheggio mercato Ittico, via Bologna e zona Inps, via Caduti di Nassiryia, via Enzo Ferrari, via di Sotto, via Diaz, Nazionale Adriatica e via Pasolini. L’area di intervento infine per il progetto pilota dei pali intelligenti sarà in centro, nella zona di Corso Vittorio che sfocia a Piazza Primo Maggio, i pali inglobano la ricarica elettrica e l’illuminazione pubblica. I tempi di ricarica variano a seconda dei veicoli e delle necessità, una ricarica per auto normale può richiedere circa 2 ore di tempo”.

“I pali di illuminazione pubblica con servizio di ricariche elettrica con stesse performance di una stazione di ricarica per sostenibilità ambientale ed economica – conclude Ignazio Cordella, area Innovation di Enel X – Pescara sarà la prima municipalità in Italia ad avere questa soluzione, con la speranza che da qui si persegua questo tipo di strategia. Installeremo due pali su Corso Umberto nei pressi del Bar Berardo. Si tratta di un normale palo di illuminazione pubblica, pensato per sostituire pali a fine vita, in ognuno dei quali sono integrati due punti di ricarica, con questa soluzione ci si svincola da tutti i problemi paesaggistici e si possono inglobare anche altri servizi, il wifi pubblico, ade esempio e sensori per monitoraggio ambientale”.

Articoli più letti

Ultimi articoli