The news is by your side.

Arriva ad Avezzano il Menarini (200 tamponi). Ma il più potente Panther (500) resta all’Aquila di scorta

360

Avezzano. Arriva ad Avezzano il macchinario “Menarini”, per processare circa 200 tamponi. Ma il “Panther”, il più potente che riesce a processarne 500, resta all’Aquila di scorta.

Questa mattina all’ospedale di Avezzano, alla presenza del sindaco della città Gianni Di Pangrazio, degli assessori Maria Teresa Colizza e Patrizia Gallese e dei consiglieri regionali Simone Angelosante e Giorgio Fedele, il manager della Asl1, Roberto Testa, e il neo direttore sanitario, Alfonso Mascitelli, hanno presentato il nuovo macchinario per processare i tamponi Covid-19.

Si tratta del secondo macchinario in dotazione al nosocomio del capoluogo marsicano. Come hanno sottolineato i vertici dell’Azienda sanitaria locale, il Menarini consente di aver a disposizione in loco gli esiti dei tamponi molecolari effettuati e presenta il vantaggio di poter individuare anche le diverse varianti del virus ormai presenti in Abruzzo, impattanti in termini di rischio. Il macchinario è costituito da un sistema di controllo interno e monitoraggio da remoto attraverso software HMI e consente l’analisi completa di circa 100 tamponi in 6 ore.

Articoli più letti

Ultimi articoli