The news is by your side.

Arrestati dopo furto in abitazione. In tre inseguiti per chilometri da carabinieri

8

Martinsicuro. Arrestati tre rom, provenienti dal campo nomadi di Roma, due dei quali minorenni, per furto in abitazione in concorso. I tre sono stati bloccati dopo un inseguimento da parte dei carabinieri di Martinsicuro e della stazione di Porto d’Ascoli di San Benedetto del Tronto. I rom avevano messo a segno un furtcarabinieri gazzellao in abitazione in via Como, nella zona residenziale di Martinsicuro. Qualcuno ha notato i tre zingari ed ha chiamato i carabinieri che hanno intercettato una Fiat 600 rossa condotta da una rom di 25 anni che guidava senza patente perché mai conseguita. Ne è nato un inseguimento da parte dei militari della locale stazione che si è protratto fino alla vicina Marche dove sono intervenuti anche i colleghi della stazione di Porto d’Ascoli. La donna ha cercato di seminare l’auto dei carabinieri con manovre pericolose fino a tentare di speronarli. Ma i militari hanno avuto la meglio bloccando ed arrestando i tre nomadi. Lei, D.V, 25 anni, è stata trasferita nel carcere di Teramo mentre i due minorenni (di 15 e 16 anni) nel carcere minorile dell’Aquila. La refurtiva recuperata, composta da monili in oro del valore di circa 8mila euro, è stata riconsegnata ai proprietari che al momento del furto non erano in casa. Per entrare nell’abitazione i tre zingari hanno forzato il portone d’ingresso.

Articoli più letti

Ultimi articoli