The news is by your side.

Aree interne, Quagliariello: riunire all’Aquila 11 università Appennino e formare operatori radicati territorio

53

L’Aquila.“Le Regioni del centro Italia hanno molto in comune e la solidarietà fra loro è stata accresciuta dagli eventi anche drammatici che le hanno colpite. E’ arrivato il momento di compiere un salto di qualità per mettere a sistema anche le opportunità”. Lo ha detto il senatore Gaetano Quagliariello intervenendo oggi a Perugia a nome della fondazione Magna Carta, di cui è presidente, alla presentazione dell’Hamu , “Hub Abruzzo Marche Umbria”, di cui Magna Carta è socio fondatore insieme alle principali istituzioni economiche e culturali dei territori interessati, fra le quali l’Università dell’Aquila, il Gssi e Confindustria Abruzzo.

“In questo quadro”, ha affermato Quagliariello,”ha una particolare importanza la formazione del capitale umano. Per questo come fondazione riuniremo all’Aquila le undici università dell’Appennino centro-meridionale, per favorire una sinergia fra le loro caratteristiche di eccellenza scientifica e di modo di essere come campus a cielo aperto. L’obiettivo è un progetto federativo che realizzi una ‘università dell’Appennino’ la quale, salvaguardando le specificità di ciascuno e l’autonomia di ogni ateneo, possa contribuire alla condivisione di uno sforzo di ripartenza orientato alla formazione di operatori caratterizzati da una profonda conoscenza del proprio territorio e dalla capacità di valorizzarlo e farne fruttare le peculiarità”.

“Si tratta”, ha concluso il presidente di Magna Carta,”di una iniziativa che cade al momento giusto, viste le scadenze che attendono il nostro Paese nei prossimi anni e l’esigenza che le aree interne non perdano il treno della ripartenza e le risorse che dovranno alimentarlo”.

Articoli più letti

Ultimi articoli