The news is by your side.

Alzheimer World Day: il 21 settembre decine di iniziative per sensibilizzare sul tema

Negli Usa ok a primo farmaco che sembra rallentare progressione, nel mondo in 55mln con demenza

55

L’Aquila. La demenza colpisce oltre 55 milioni di persone in tutto il mondo, con una media di un nuovo caso ogni 3 secondi. In Italia si stima ne soffrano oltre 1,2 milioni di persone e nel 60-70 per cento dei casi, si tratta l’Alzheimer. Proprio all’Alzheimer è dedicata la Giornata mondiale che si celebra il 21 settembre, pochi giorni dopo l’approvazione, negli Stati Uniti, di un nuovo farmaco che sembra avere efficacia contro la progressione di questa malattia associata alla perdita della memoria e a grave disabilità.

Dopo decenni di ricerche, di cui molte non andatea buon fine, nuove speranze si aprono infatti sul fronte delle terapie con l’approvazione, da parte della Food and Drugs Administration (FDA), di Aducanumab: si tratta del primo trattamento che non si limita soltanto ad ‘aggredire’ i sintomi della demenza ma sembra essere in grado di rallentare il declino cognitivo. “Siamo certi che la speranza di una terapia aiuterà anche i pazienti e le famiglie a superare la paura della diagnosi, con un accesso più
precoce al percorso di cura”, dichiara la presidente di Airalzh (Associazione Italiana Ricerca Alzheimer), Alessandra Mocali.

In occasione del World Alzheimer Day, la Federazione Alzheimer Italia, sostiene decine di iniziative “Dementia friendly” per costruire una società più inclusiva per malati e familiari e lancia la campagna
#Notiscordaredivolermibene che mira a creare cittadini informati per abbattere lo stigma che circonda la malattia. ‘Non ti scordare di volermi bene’ è anche il titolo della canzone del testimonial Lorenzo Baglioni, il cantautore matematico che l’ha scritta sulla scorta di un’esperienza familiare.

Articoli più letti

Ultimi articoli