The news is by your side.

Albero piantato fuori dall’aiuola, scoppia il caso

3

Pescara. “Un albero piantato fuori dall’aiuola è un’immagine grottesca, sicuramente inaccettabile per una città come Pescara. Questo errore grossolano, però, ha “radici” profonde, anzi, d’altri tempi, dato che la foto si riferisce ad uno stato che si protrae da più di dieci anni (e il degrado in cui versa l’aiuola stessa ne è la riprova) e, di conseguenza, non è certamente imputabile a questa fotoAmministrazione. Che, al contempo, non ci sono dubbi, ha però il dovere di risolverla. A tal proposito, non appena sono stata nominata assessore ho subito preso in esame la questione, dato che mi era già stata segnalata da altri cittadini e oggi posso tranquillizzare i residenti del quartiere, dato che il problema sarà risolto entro ottobre. Nel prossimo mese, infatti, periodo più propizio per la piantumazione di nuovi alberi, nell’aiuola oggi vuota sarà collocato un nuovo albero da parte di un privato cittadino, che non solo ha adottato l’aiuola, ma si è anche fatto carico di porre rimedio all’errore commesso anni fa. Lo stesso privato ha, inoltre, preso in affidamento ben dieci alberature con relative aiuole, assicurando che si occuperà di potatura, spollonatura e manutenzione. Un cittadino a cui va, quindi, tutto il mio ringraziamento, e quello di tutta l’amministrazione comunale e che mi auguro in molti imiteranno. Colgo l’occasione, ancora una volta, come assessore al verde ma anche come assessore alla partecipazione, di lanciare un appello ai cittadini, affinché siano intensificate le adozioni del verde, delle aiuole e dei parchi cittadini. Occorre responsabilizzare la cittadinanza in un percorso che aiuti a capire che la cosa pubblica non è cosa di nessuno, ma è cosa di tutti”.

Articoli più letti

Ultimi articoli