The news is by your side.

Al lavoro per riaprire gli uffici esplosi dopo il furto alle Poste, bottino di circa 20mila euro

8

Aielli. Si lavora ad Aielli per riaprire gli uffici esplosi dopo il furto alle Poste. Secondo le prime stime non ancora ufficiali il bottino ammonterebbe a quasi 20mila euro, ma una parte è andata distrutta a causa della vernice antirapina che ha macchiato le banconote.

“Siamo già a lavoro per tornare alla normalità il prima possibile”, spiega il primo cittadino, Enzo Di Natale, “per quanto riguarda l’ufficio tecnico proveremo a farlo in tempi record. Per l’ufficio postale, fino a quando non sarà di nuovo funzionante, sarà compensato con l’apertura di quello di Aielli Stazione dal lunedì al sabato”.

Come raccontato da MarsicaLive nella notte tra sabato e domenica dei malviventi, a volto coperto, hanno fatto saltare il postamat con una carica esplosiva, fuggendo con il bottino. Un colpo, messo a segno dai ladri in pieno centro, senza preoccuparsi di essere visti o essere scoperti dai sistemi di video sorveglianza.

Un forte boato che è stato avvertito dai residenti di Aielli e poi l’arrivo dei carabinieri che hanno potuto constatare i danni provocati dal colpo: oltre al furto è infatti crollato il muro adiacente dell’ufficio tecnico del Comune.

 

 

 

Articoli più letti

Ultimi articoli