The news is by your side.

Agitazione al carcere di Castrogno, agenti protestano contro carenza personale di cento unità

19

Teramo. Il personale di custodia del carcere teramano di Castrogno ha proclamato lo stato di agitazione e l’astensione dalla mensa di servizio dal prossimo 9 aprile, fino a quando non verrà convocato un tavolo di discussione dei gravi problemi di carenza di personale. La decisione arriva da tutti i sindacati della polizia penitenziaria i quali, in una nota, invitano il prefetto, Graziella Patrizi, a intervenire presso il Provveditore regionale dell’amministrazione penitenziaria e il Dipartimento di Roma perché venga ripianato l’organico della casa circondariale teramana.

Alla base della protesta, la carenza di almeno 70 agentidi polizia penitenziaria (che salirà a circa 100 con i pensionamenti nel corso dell’anno), l’enorme mole di straordinario che ammonta a circa 41mila ore, il mancato riposo settimanale per un accumulo di circa 14mila giornate, a fronte di un numero eccessivo di detenuti, tra i quali oltre un centinaio condannati all’ergastolo o in regime di 41bis.

Articoli più letti

Ultimi articoli