The news is by your side.

Aggressione alla casa lavoro, Grippa (M5S): “Non smettere di chiedere potenziamento organico”

27
Vasto. L’aggressione avvenuta ai danni degli agenti in servizio presso la Casa Lavoro di Vasto ad opera di un ospite che – non nuovo a gesti di intolleranza stavolta stava sniffando gas- si è scaraventato addosso agli operatori entrati nella cella vista la delicatezza della questione, pone di nuovo al centro il nodo della carenza di personale nella struttura.
Su tale argomento era già intervenuta la parlamentare vastese Carmela Grippa che vi era stata anche in visita per verificare di persona le criticità con cui convive il personale.
Allora come ora, continua a chiedere al ministro della Giustizia di intervenire per porre rimedio alla gravissima situazione lavorativa della Casa Lavoro di Vasto, dove gli agenti sono costretti a lavorare in condizioni di carenza continua di personale.
“Per tali motivi, nel mese di luglio 2020 avevo effettuato personalmente una visita ispettiva constatando l’effettiva necessità di un intervento urgente. Avevo presentato anche una interrogazione al precedente ministro. Ora dobbiamo continuare a tenere alta la guardia” così la deputata che nella sua lettera fa presente che “non è più procrastinabile un intervento a sostegno dei lavoratori della Casa lavoro di Vasto. Ne vale della serenità nello svolgimento degli agenti in servizio presso la Casa Lavoro. Ho chiesto un intervento al fine di disporre un’istruttoria volta a valutare le reali criticità con le quali devo convivere gli operatori in servizio nell’istituto ovvero di valutare un eventuale successivo potenziamento del personale, cronicamente carente, per arginare la recrudescenza di episodi negativi che purtroppo si vanno registrando nel centro di detenzione vastese. Auspico un riscontro nel brevissimo tempo”, conclude.

Articoli più letti

Ultimi articoli