The news is by your side.

A Palazzo Tilli di Casoli parte la rassegna dedicata ai film girati in Abruzzo

16

Casoli. Prende il via con un film del regista Mario Monicelli, la rassegna cinematografica “Un
set di nome Abruzzo”, organizzata a Palazzo Tilli di Casoli (Chieti), l’edificio storico settecentesco di proprieta’ dell’imprenditrice pescarese Antonella Allegrino. Il 17 agosto, alle ore 21.30 sara’ proiettato “Parenti Serpenti” (1992), girato a Sulmona e nato da un soggetto di Carmine Amoroso, lancianese che ha firmato anche la sceneggiatura con Suso Cecchi D’Amico, Piero De Bernardi e lo stesso Monicelli. Il film narra la storia di due anziani coniugi che, in occasione delle festivita’ natalizie, annunciano ai quattro figli di non voler piu’ abitare da soli e di rifiutare l’idea di un
ospizio. Chi li accogliera’ in casa ricevera’ l’abitazione in eredita’. L’annuncio scatena violenti litigi, fa emergere segreti, odi e rancori, che si placano solo quando figli e familiari decidono quale sara’ il destino dei genitori. Nel cast, lo straordinario Paolo Panelli e, tra gli altri attori, Alessandro Haber e Cinzia Leone. “Inauguriamo la rassegna con un omaggio al grande Mario Monicelli e al capoluogo peligno, citta’ ricca d’arte e di storia, che fu splendida location per il film”, spiega Antonella Allegrino.

 

“Intervistato nel 2001, il maestro inserì la pellicola tra quelle, girate nella sua carriera, che avrebbe salvato. Le altre sono Guardie e ladri, I compagni, La grande guerra, I soliti ignoti, Speriamo che sia femmina e Temporale Rosy. Si tratta di un film, quindi, a cui era molto legato. La rassegna proseguira’ il 18 agosto con ‘The American’, con con George Clooney, girato a Sulmona e Castel del Monte, e il 19 agosto con ‘L’orizzonte degli eventi’, interpretato da Valerio Mastrandrea e realizzato nel Laboratorio nazionale del Gran Sasso, a Campo Imperatore e a Castel del Monte. Ci auguriamo che il pubblico apprezzi questa prima proposta cinematografica, che immaginiamo seguita da altre edizioni mirate a valorizzare il cinema e il territorio abruzzese”.

Articoli più letti

Ultimi articoli