The news is by your side.

A Carsoli proseguono i lavori al centro fieristico per Abruzzo Quality

Il sindaco di Carsoli Velia Nazzarro: "Attualmente cercheremo comunque di sfruttare al meglio le potenzialità di questa struttura".

615

 

Carsoli. Work in progress per  il Centro Fieristico di Carsoli,  lungamente adibito ad ospitare liceo e scuole medie della città marsicana. La struttura, inizialmente destinata a centro fieristico e costruita con i fondi regionali aveva modificato la sua destinazione d’uso temporanea per consentire lo svolgimento delle lezioni scolastiche.  Il nuovo polo scolastico, riaperto poco prima della pandemia, ha fatto sì che l’immobile venisse quindi liberato e destinato al progetto “Abruzzo Quality” la cui realizzazione è stata affidata nel 2017 alla società Vivenda.

 

L’accordo di programma di questo progetto, sottoscritto il 18 novembre del 2013, ha fatto seguito ad un iter iniziato già negli anni precedenti. Nello stesso accordo è stato inserito il piano di sviluppo locale 2014/2020, al quale i soggetti pubblici e privati hanno potuto aderire per la condivisione delle finalità del progetto. Con il provvedimento è stato dunque approvato  il preventivo di spesa n.2325 del 12.07.2016, emesso dalla società Vivenda e relativo alla procedura di gara per appalto dei lavori di realizzazione della cittadella della qualità abruzzese, per un importo pari ad € 1.268,80 oltre iva ed oneri vari e per un importo complessivo pari ad € 1.563,94.

 

Ad oggi,il lavoro sembra aver preso finalmente  il via, così da intravedere una struttura in ferro che costituisce l’ingresso dell’Abruzzo Quality: un progetto caratterizzato dalla cultura contadina, l’agricoltura, la tradizione enogastronomica e i  prodotti d’Abruzzo a denominazione controllata e protetta. L’obiettivo è realizzato in  sinergia tra  patto territoriale della Marsica, comune di Carsoli ed enti sovracomunali che hanno aderito all’accordo di programma per lo sviluppo delle aree interne della Regione. Il ministero per lo Sviluppo economico, con decreto il 27 luglio ha approvato e finanziato il progetto per un importo di 2milioni e 500mila euro. L’obiettivo del polo museale è quello di valorizzare e far conoscere la storia culinaria dell’Abruzzo e le sue eccellenze nell’asse Roma – Pescara.

 

Nel 2015 il sindaco di Carsoli, Velia Nazza  dichiarava: “Questo progetto individua in Carsoli e nell’intera Piana del Cavaliere il punto fondamentale nella direttrice Roma – Pescara. Garantiremo certezza nei tempi di realizzazione e trasparenza amministrativa. Per la futura collaborazione e gestione bisogna prevedere una gestione unitaria di tutta la Marsica e soprattutto delle sue eccellenze”. Il polo museale, secondo il presidente del patto territoriale Loreto Ruscio rappresenta sin da allora: “Una sfida per la Marsica e per l’Abruzzo”. Il sindaco Velia Nazzarro  sottolinea come: “Attualmente cercheremo comunque di sfruttare al meglio le potenzialità di questa struttura che si trova in una location strategica e che potrebbe caratterizzare Carsoli e la Piana del Cavaliere come porta dell’Abruzzo in contest expo”. Il progetto della struttura  – già avviato dalla legislatura  D’Antonio – è stata proseguito e portato a termine dalle amministrazioni guidate da Velia Nazzarro.

 

Articoli più letti

Ultimi articoli