The news is by your side.

Regione: 75mila euro a “Casa Abruzzo” di Melbourne e 85mila euro al Cram

36

L’Aquila. La prima parte dei lavori del Consiglio regionale odierna si è conclusa con l’approvazione a maggioranza del progetto di legge “Disposizioni per il funzionamento degli enti di cui agli artt. 55 e 56 dello Statuto regionale, degli altri uffici o enti istituiti, controllati e vigilati e disposizioni per valorizzazione del patrimonio per progetti di pubblico interesse”. La nuova legge inciderà sulle procedure per l’approvazione del piano triennale dei fabbisogni del personale e di qualunque atto di pianificazione pluriennale delle attività e della performance, coinvolgendo la Giunta regionale, con una ricaduta sui vari enti e società regionali partecipate e sull’organizzazione dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione post sisma 2016.

La norma, inoltre, sostiene le attività del CRAM (Consiglio Regionale degli Abruzzesi nel Mondo) con un finanziamento di 85mila euro per l’anno 2022 e promuove interventi per 350mila euro destinati al miglioramento ambientale delle opere irrigue nel Fucino.

I vari emendamenti presentati al provvedimento normativo introducono importanti novità: un contributo di 2 milioni e 900 euro per l’avvio dei lavori della residenza universitaria dell’ADSU Chieti/Pescara; uno stanziamento di 2 milioni di euro in favore dell’Agenzia di Protezione Civile per coprire le spese dell’assistenza ai profughi ucraini; un contributo straordinario di 200mila euro in favore del Centro di Ricerca Unico d’Abruzzo (CRUA); un sostegno alla marineria abruzzese di 300mila euro per fronteggiare l’aumento del prezzo del carburante; un finanziamento per lo sviluppo delle comunità abruzzesi nel Mondo di 75 mila euro che riguarda “Casa Abruzzo” di Melbourne (Australia). Approvato il provvedimento amministrativo “Approvazione Bilancio di previsione 2022-2024 dell’Agenzia regionale di Protezione civile”.

Rinviato invece alla Commissione competente il Provvedimento amministrativo “Riprogrammazione regionale delle Volumetrie residue derivanti dalla DCR n.110/8 del 2.7.2018”.

Successivamente, sono state discusse le seguenti interpellanze: Adeguatezza Piano Operativo Emergenza Comunale del Comune di Pescara in merito alla prevenzione incendi boschivi; Visita ispettiva Ospedale San Liberatore di Atri (TE); Situazione impianti di stoccaggio gas Fiume Treste Cupello (CH) – centrale di raccolta gas di Pineto (TE); Stato di attuazione delle disposizioni per la promozione e il sostegno dei Centri Antiviolenza e delle case di accoglienza delle donne maltrattate; Caratterizzazione del Presidio Ospedaliero “Renzetti”. I restanti punti all’ordine del giorno saranno affrontati nel corso della prossima seduta del Consiglio regionale.

Articoli più letti

Ultimi articoli