The news is by your side.

Licenziati senza preavviso, presidio permanente dei lavoratori Intecs davanti alla Regione

13

L’Aquila. I lavoratori licenziati della Intecs Spa di L’Aquila, azienda che opera nel settore della progettazione e sviluppo di sistemi elettronici high-tech nei mercati Aerospazio, Difesa, Trasporti e Telecomunicazioni, hanno deciso di mantenere viva la loro vertenza con un presidio permanente davanti alla Regione Abruzzo. La decisione è stata presa in un’assemblea, “a sostegno – dice la Fiom Cgil provinciale di L’Aquila – delle azioni che si stanno mettendo in campo per salvaguardare competenze altamente qualificate e
posti di lavoro”. “Consapevoli del delicato momento politico e elettorale che il paese sta vivendo, i lavoratori – aggiunge la Fiom – porranno la massima attenzione affinché la loro vertenza non sia fatta oggetto di strumentalizzazione, ma perché si lavori per trovare soluzioni serie e con un futuro”.

L’azione di protesta segue, rende noto la Fiom Cgil provinciale, “l’indisponibilità confermata dai vertici Intecs, al tavolo convocato l’altro ieri dal Ministero dello Sviluppo Economico, a valutare la revoca dei licenziamenti a favore di una meno traumatica gestione della crisi del sito aquilano attraverso il ricorso agli ammortizzatori sociali residui. Le motivazioni addotte sono state ‘sfiducia nella città, nel territorio e nelle istituzioni’. Motivazioni – conclude il sindacato – sostenute dall’amministratore delegato Marco Casucci e dal responsabile delle risorse umane Anna Goroni al tavolo convocato dal Ministero dello Sviluppo Economico, alla presenza di rappresentanti del Ministero, delle OO.SS. nazionali regionali e territoriali, dei rappresentanti istituzionali di Abruzzo, Campania,
Lazio e Toscana, delle RSU e di una delegazione di lavoratori del sito dell’Aquila”.

Articoli più letti

Ultimi articoli