The news is by your side.

Consiglio regionale dell’Abruzzo è capofila di un progetto per contrastare l’euro­scetticismo

2

L’Aquila. “Il Consiglio regionale dell’Abruzzo è capofila di un progetto, che unisce altri undici Paesi europei, finalizzato a offrire spunti culturali e legislativi per contrastare l’euro­scetticismo”. Lo ha annunciato il presidente dell’assemblea legislativa, Giuseppe Di Pangrazio, a margine dell’incontro con la stampa sui seminari formativi sull’accesso ai fondi comunitari “BarCamp Europa”. consiglio_regionale_aulaIl presidente ha fatto notare come sia “la prima volta che ci si incammina su una attività che, fino a oggi, non veniva fatta. L’obiettivo finale ­ ha concluso ­ sarà proporre alla Commissione europea una risoluzione su questioni e problemi che nascono dall’euroscetticismo, per migliorare e affrontare meglio nelle realtà territoriali il tema della legislazione condivisa e dell’attività culturale semplificata”. Il progetto della Regione fungerà da apristrada dal momento che, secondo gli organizzatori dei seminari, ogni idea innovativa presentata ai BarCamp potrà trovare il proprio percorso di finanziamento partecipando a un progetto in qualità di partner o di capofila. Oppure si potranno scoprire le opportunità di finanziamento dedicate alle Pmi nell’ambito dei programmi europei Horizon 2020’s Sme Instrument; Horizon 2020 Sme Innovation Associat; Fast Track innovation; Cosme.  Una guida per Comuni e imprese abruzzesi all’accesso ai miliardi dei fondi europei con finanziamento diretto, attraverso seminari e corsi di formazione per metterli nelle condizioni di essere informati e fornire lo stimolo iniziale per avviare la progettazione. Questo, come spiegato dal presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio, l’obiettivo dell’operazione “BarCamp Europa”, con una serie di incontri che prenderanno il via il prossimo 14 ottobre con l’appuntamento di Lanciano (alle 10 in Municipio) e si articolerà in altri tre seminari nelle altre province. “Abbiamo organizzato un corso in sede, tenuto da un gruppo di lavoro interno al Consiglio coordinato dalla dirigente del servizio Affari europei Francesca Di Muro ­ ha spiegato Di Pangrazio ­ Assieme agli esperti questa equipe incontrerà i sindaci del territorio e le imprese, non sarà la classica conferenza ma uno scambio con interviste di sintesi di 3 minuti ciascuno per capire come mai non ci sono mai state le condizioni ideali per accedere agli oltre 80 bandi previsti”. Nel merito delle quattro giornate BarCamp, Angelo De Luca, responsabile di P&F Tecnology, società che si occuperà dell’organizzazione degli eventi ha apprezzato l’idea di Di Pangrazio di “passare dalla teoria alla pratica, aiutando i territori a recepire la grande offerta che arriva dall’Europa. Chiederemo ai soggetti che parteciperanno ai BarCamp di presentare la loro idea progettuale e insieme valuteremo la fattibilità e il tipo di bando a cui è possibile accedere”. Partner dell’iniziativa sarà anche l’Agenzia Sviluppo delle Camere di Commercio di Chieti, presente alla conferenza con il delegato Giovanni Marcantonio. “Possiamo affermare che con i BarCamp si sviluppa una grande start­up innovativa in cui collaborano insieme istituzioni regionali, mondo delle imprese e esperti di progettazione europea”, ha detto. Queste le date degli incontri: 14 ottobre Lanciano (Chieti); 28 ottobre 2016 Avezzano (L’Aquila); 11 novembre Teramo; 18 novembre Pescara.

Articoli più letti

Ultimi articoli